mercoledì 18 gennaio 2017

THE HOBGOBLINS

(Id. 1988)
Regia
Cast , ,


Dopo lo straordinario successo di "Gremlins", nella seconda metà degli anni '80 bastava prendere due pupazzi pelosi e buttarli davanti alla telecamera per fare il botto. Ne è la prova che una pellicola girata con tre amici e una scenografia fatta di stracci e pannelli di cartone come questo "Hobgoblins" riesce persino a vedere un sequel girato dallo stesso regista, uno sconosciuto Rick Sloane che non riuscirà mai più a vedere un suo prodotto nelle sale del cinema. Fortuna che l'allora neonato mercato del video ci ha permesso di vedere anche da noi questa imperdibile chicca, dove la cagneria degli attori fa a botte con la bruttezza della messa in scena e non si sa invero chi vince. Di certo la storia è abbastanza demenziale, in pratica c'è questo vecchio guardiano notturno che da trent'anni tiene segregati questi mostriciattoli di origine aliena che riescono a realizzare i desideri delle persone, portandoli però alla morte proprio attraverso questa sorta di realtà contraffatta. E' quello che succede al primo e unico morto del film, il povero assistente alla sicurezza amante della musica, il quale, invece di controllare che nessuno entri o esca dalla fabbrica, passa il tempo ascoltando il walkman. 

Dopo aver scoperto la porta blindata aperta, il giovane viene stregato dagli Hobgoblins e lo vediamo scimmiottare Billy Idol su un palco vuoto per poi cadere a terra morto in una sequenza che fa veramente ridere per la sua realizzazione goffa e stiracchiata. Il vecchio guardiano deve quindi beccarsi un nuovo aiuto, stavolta il giovane Kevin è uno a posto, a parte gli amici stronzissimi, di cui uno militare in congedo che si atteggia a Rambo e passa il tempo avvinghiato alla sua tipa vestita come con il tutu dell'operetta  cercando di scimmiottare Madonna ed un altro sfigatissimo che continua a scroccargli il telefono con la scusa di chiamare la fidanzata e invece chiama una specie di telefono erotico dove, dall'altro capo, un'orrenda virago cerca di eccitarlo con una voce stile Wanna Marchi. Non parliamo poi della fidanzata, una chiattona vestita con un lenzuolo grigio ed un'orrenda collana di perle che si lamenta in continuazione di quanto il povero Kevin sia un pavido essere incapace di difendersi, come dimostra il goffo duello a colpi di rastrelli che il nostro instaura con l'amico Rambo.

La notte successiva però succede che i mostriciattoli fuggono dalla stanza blindata e il vecchio è obbligato a raccontare a Kevin degli Hobgoblins, scesi sulla terra con una specie di ovetto e rinchiusi per anni in quella stanza.  Vediamo quindi il buon Kevin e i suoi improbabili amici in lotta con questi verdognoli babbuini pelosi che vengono animati in modo grottesco ed in certe scene sono palesemente dei peluche attaccati alle braccia degli attori che si dimenano malamente per simulare la lotta. Il Top dello squallore lo si raggiunge poi quando i nostri si recano in un locale di dubbia fama con l'edificante nome di Scum Club, arredato con quattro sedie e due tavoli rubati dalla troupe al bar sotto gli studios e dove spunta fuori un gruppo mica male, i The Fontanelles che purtroppo per loro verranno ricordati solo per la loro esecuzione di Kiss Kicker 99, il loro unico (ma formidabile) singolo. Nel locale, ad un certo punto, la fidanzata di Kevin si mette a fare la dark lady e l'amico Rambo inizia a lanciare bombe a mano da tutte le parti, in un marasma generale di luci verdine, pupazzi lanciati da tutte le parti che si conclude in un duello con i nunchaku e un finale volendo anche simpatico ma nel complesso decisamente troppo anni '80, nel suo lato più grottesco e kitsch.
 

2 commenti:

  1. Questo clone dei Gremlins mi è sempre sfuggito, sarei curioso di recuperarlo per curiosità, visto che ho sempre adorato l'originale, rivisto anche recentemente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in alto a dx trovi il collegamento a youtube dove c'è una vhs rip in italiano

      Elimina